Chiamaci adesso! +39 346 972 8899

Email! info@dentalhomedottormarinucii.it

Traumi dentali infantili

traumi dentali

Cosa sono i traumi dentali?

I traumi dentali sono eventi frequenti, conseguenti a traumi facciali, che possono colpire sia i tessuti di sostegno dei denti (gengive, osso, legamento parodontale) sia i tessuti duri dei denti, che sono lo smalto, la dentina e il cemento.

Quali conseguenze possono avere?

Le conseguenze dei traumi dentali possono andare dalla semplice infiammazione associata a dolore e sanguinamento, alla rottura di parte del dente, con la perdita o meno della sua vitalità, a seconda del coinvolgimento della polpa, fino ad arrivare alla dislocazione del dente dal suo alveolo, sia all’interno della gengiva (intrusione) che all’esterno (estrusione), oppure alla completa avulsione dalla sua sede.

Cosa fare in caso di traumi dentali?

E’ necessario prima di tutto tranquillizzare il bambino, tamponare il sanguinamento con delle garze sterili o dei fazzoletti puliti e applicare del ghiaccio esternamente per ridurre l’infiammazione. Se il dente risulta fratturato o avulso bisogno recuperare il frammento o l’intero dente (soprattutto nel caso di denti permanenti), sciacquarlo sotto acqua corrente fredda per eliminare i residui più grossolani, metterlo in un contenitore immerso nella soluzione fisiologica o nel latte o in alternativa conservarlo nella bocca del paziente a livello del fornice gengivale, facendo attenzione che non venga ingoiato. Questo permetterà di mantenere la vitalità delle cellule e renderà possibile riattaccare il frammento o reimpiantare l’intero dente con buone probabilità di guarigione, se si interviene subito dopo il trauma (2-3 ore al massimo). Dopo questo protocollo di primo soccorso sarà necessario recarsi subito presso un pronto soccorso odontoiatrico o da uno specialista.

Come vengono trattati i denti che hanno subito dei traumi?

Lo specialista eseguirà un accurato esame clinico e radiografico per valutare l’entità del danno. Se il dente colpito è un deciduo (dente da latte) il margine fratturato verrà limato e lucidato per evitare lesione del labbro. In caso di spostamento o di avulsione non si effettua il reimpianto, per evitare il rischio di danneggiare il dente permanente sottostante. Se il trauma ha coinvolto un permanente, il dentista ricostruirà la parte fratturata con materiali estetici o riposizionerà il frammento recuperato bloccandolo con uno splintaggio ai denti vicini. Se il dente risulta completamente avulso verrà reimpiantato nel suo alveolo e immobilizzato con gli altri denti per almeno 2- 3 settimane.

Quali sintomi o complicanze possono seguire un trauma?

I genitori devono sapere che è comune la comparsa di dolore, gonfiore e aumento della mobilità del dente. In caso di trauma è possibile che il dente presenti una necrosi tardiva e perda la sua vitalità, in tal caso apparirà più scuro e si potrebbe associare alla comparsa di una fistola (una bollicina) sulla mucosa sovrastante. Sarà necessario in questo caso procedere alla devitalizzazione dell’elemento. Per tali motivi è fondamentale in seguito a traumi sottoporre i pazienti a controlli periodici da uno specialista.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter

* indicates required